giovedì 12 gennaio 2017

Aldo Moro a Taranto nella chiesa san Pasquale

Di seguito il link per rivedere la puntata andata in onda tv2000 sugli anni di formazione di Aldo Moro a Taranto nella chiesa san Pasquale:

https://www.youtube.com/watch?v=rI9zrAMuwvc&sns=fb



18 gennaio - "Aldo Moro, impegno civile ed educazione alla democrazia"

invito al convegno :
"Aldo Moro, impegno civile e ed educazione alla democrazia"

Relatore: Prof. Fulvio DE GIORGI
Professore ordinario di Storia dell'educazione
Università di Modena e Reggio Emilia

Saluti:
Anna Cammalleri - Direttore Generale U.S.R. Puglia
Cataldo Rusciano - Dirigente Ufficio VII Taranto
Pasquale Castellaneta - Dirigente Liceo Archita

Mercoledì 18 gennaio 2017 ore 17.00
Aula Magna Liceo Archita
Corso Umberto I n. 106/B

Intitolazione dell’Aula Magna del Liceo Archita ad Aldo Moro

giovedì 15 dicembre 2016

Convegno 17 dicembre: "Ogni persona è universo", Il pensiero di Aldo Moro

"Ogni persona è universo"

sabato 17 dicembre alle ore 10.00
presso il Salone di Rappresentanza di Taranto, in via Anfiteatro 4 

Un incontro patrocinato dall’Ass. Aldo Moro e dal Comitato per la Qualità della Vita, primo di una serie di eventi per la celebrazione del centenario della nascita del celebre statista italiano, avente ad oggetto “Ogni persona è un universo – il profilo umano ed il pensiero di Aldo Moro attraverso il libro del nipote Luca Moro”. 

Presiederà il prof. Nino Palma, presidente dell’Ass. Aldo Moro, interverranno il prof. Pasquale Castellaneta, D.S.  del Liceo Statale “Archita”, il prof. Carmine Carlucci pres. del Comitato Qualità della Vita, e l’On. Gero Grassi della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul rapimento e l’uccisione di Aldo Moro. 
A seguire, avrà luogo una lettura drammatizzata da parte degli studenti dell’Archita di alcuni passi del libro di Luca Moro.

venerdì 28 ottobre 2016

Concorso per gli studenti "Aldo Moro, uomo del dialogo e dell'ascolto"


BANDO DI CONCORSO 

“ALDO MORO, UOMO DEL DIALOGO E DELL’ASCOLTO”


Il Comitato per le celebrazioni in Taranto del centenario dalla nascita di Aldo Moro indice un concorso rivolto a studenti del triennio della scuola secondaria di secondo grado, frequentanti istituti di Taranto e provincia.
L’iniziativa sarà presentata giovedì 10 novembre 2016 alle ore 9:30 presso il Dipartimento Jonico dell’Università, in via Duomo -  Taranto.  
La finalità del concorso è quella di avvicinare i giovani alla figura di Aldo Moro il cui pensiero è quanto mai attuale. Uomo delle istituzioni, rispettoso delle idee di chiunque, rigoroso nell’affermare in modo forte e irrinunciabile i valori della libertà, della giustizia e della solidarietà.

registrazione audio dell'intervista al prof. Renato Moro


Per ascoltare la registrazione audio dell'intervista al prof. Renato Moro, 
docente di storia contemporanea all’Università La Sapienza di Roma  - 28 ottobre 2016 -
clicca qui: 


Aldo Moro: gli anni di Taranto

Articolo di Maria Silvestrini 

28 Ottobre - La locandina indicava un appuntamento culturale interessante per la nostra città “La giovinezza di Aldo Moro: gli anni di Taranto”, relatore il nipote dello statista il prof. Renato Moro docente di storia contemporanea all’Università La Sapienza di Roma. Sorprendente la risposta della città e particolarmente dei giovani a cui certamente sfugge la complessità e la valenza del professor Aldo Moro, politico e docente illustre. L’Aula Magna della sede tarantina dell’Università era gremita e lo è rimasta sino alla conclusione della scoppiettante relazione del prof. Renato Moro che ha sdoganato la figura dello zio dalle polemiche politiche e dalla sua tragica fine per mostrare il volto di un ragazzino studioso, profondamente attento al contesto in cui viveva, affettuosamente seguito da una famiglia coesa. Un profilo storico reso particolarmente piacevole dai tanti aneddoti che il prof. Renato ha voluto narrare come parte di un patrimonio familiare condiviso. 

Accanto al prof. Renato Moro il Magnifico Rettore dell’Università Uricchio ed il prof. De Marco, direttore della Biblioteca arcivescovile. 
Al centro della relazione l’importanza fondamentale della scuola e della famiglia nello sviluppo equilibrato di un adolescente, oggi come ieri, nel Liceo classico guidato in questo nostro tempo dal prof. Pasquale Castellaneta come negli anni ’30 dal preside Ridola. Tante le diapositive che ci hanno riportato ad una Taranto vivace, con un lungomare aperto alla balneazione e la Marina Militare ancora grande protagonista dello sviluppo economico e della società civile.

giovedì 13 ottobre 2016

28 ottobre 2016 - La giovinezza di Aldo Moro: gli anni di Taranto



Venerdi 28 Ottobre, ore 17.30 aula magna dell’Università, ex Convento San Francesco, via Duomo, Taranto,
un appuntamento di rilevanza che lo stesso Presidente della Repubblica ha voluto premiare con un segno di rappresentanza: il prof Renato Moro, ordinario di storia presso l’Università di Roma3, parlerà della giovinezza  di Aldo Moro: i suoi anni a Taranto.
Dopo il riuscito oratorio del 23 Settembre, anniversario della nascita dello Statista, presso la Chiesa del convento S. Pasquale, il comitato Tarentino per il centenario, offre questo secondo incontro come momento forte delle iniziative celebrative e, come tale, sarà presieduto dal Sen. Franco Marini presidente del Comitato per gli anniversari nazionali della Presidenza del Consiglio.
Non solo le radici di una biografia di grande importanza storica, ma soprattutto uno spaccato di relazioni, di luoghi, di vicende della Taranto degli anni venti (‘23-’34) attraversato da un impegno di formazione giovanile per il quale il liceo Archita e il Convento francescano di San Pasquale sono stati bussola orientativa: hanno fatto crescere e coltivato vocazioni, passioni e abilità di vita pubblica di cui Aldo Moro ne è stata grande espressione.
Di quegli anni il Comitato sta organizzando con l’Archivio di Stato, una mostra documentaria: Taranto e Moro- Moro e Taranto.
Altri eventi seguiranno come forum tematici che attualizzeranno il pensiero e la testimonianza morotea e vedranno come principali protagonisti, unitamente al Comitato, il Liceo Archita, l’Istituto di scienze religiose, Romano Guardini, la presidenza di Azione Cattolica, il Centro di Cultura dell’Università Cattolica Lazzati, l’Università- Facoltà di Giurisprudenza.
È prossima la pubblicazione di un bando di concorso per elaborati da parte di giovani che volessero approfondire la figura, il pensiero, l’opera dello Statista Pugliese.